Come gestire l’Hosting su SiteGround

In questo tutorial esploriamo il pannello di controllo di SiteGround. Vedremo come usare l’assistenza via chat e come attivare alcune funzionalità che l’hosting mette a disposizione. Come hai visto nei tutorial precedenti per entrare nel pannello di controllo ti basta cliccare su Accedi. Fatto questo, clicca in alto su Siti Web e qui ti comparirà il tuo sito.

Per entrare nel pannello di controllo e gestire una serie di funzionalità del dominio clicca su Site Tools. Prima di spiegarti come attivare alcune funzionalità all’interno del Site Tools vogliamo parlarti dell’assistenza via chat.

Clicca questo pulsante se decidi di acquistare un pacchetto SiteGround.

Grazie mille

Il motivo principale che ci ha convinto a scegliere SiteGround è proprio questo. Infatti grazie all’assistenza immediata nel giro di pochi minuti otteniamo sempre risposte alle nostre domande.

Per accedere all’assistenza ti basta cliccare in alto sul punto interrogativo (?) e poi su Vai al centro di assistenza. Qui trovi una serie di Domande e Risposte e dei Tutorial ma il “pezzo forte” è l’assistenza via chat. Ti basta cliccare su Contattaci e avviare una sessione con un operatore.

Gestire Hosting SiteGround

Vediamo ora le principali funzionalità che possiamo attivare in Site Tools. Nella prima schermata hai una serie di strumenti in evidenza, come Account Email, Gestione File, Backup, ecc. Puoi gestire gli strumenti in evidenza cliccando il simboletto a forma di matita posto in alto.

In basso trovi invece le informazioni del sito come l’Indirizzo IP e il Name server. Ancora più in basso ci sono le statistiche mensili del tuo sito infatti trovi i Visitatori unici e le Visualizzazioni di pagina.

Sulla sinistra è presente il menu per accedere ad una serie di funzionalità. In questo tutorial ti spieghiamo quello che secondo noi dovresti conoscere per gestire al meglio il tuo dominio ma soprattutto sfruttare quello che SiteGround ti mette a disposizione.

Cliccando su Sito > Gestione File potrai gestire i file presenti nel tuo spazio web. Infatti cliccando la cartella public_html noterai tutti i file che permettono a WordPress di funzionare. Con lo strumento Gestione File puoi manualmente caricare allegati, plugin o temi grafici.

Gestire Hosting SiteGround

Il caricamento manuale dei file può avvenire anche tramite FTP che è un protocollo di trasferimento utilizzato per trasferire file dal tuo computer al server o viceversa.

Uno dei software FTP più famosi è FileZilla un programma gratuito che scarichi e installi sul tuo computer e ti permette il trasferimento manuale di file. Per poter configurare FileZilla devi prima creare un account FTP e questo lo puoi fare cliccando su Account FTP.

Gestire Hosting SiteGround

Quindi se un giorno dovessi avere bisogno di trasferire manualmente dei file ricordati che lo potrai fare attraverso Gestione File o attraverso FTP. Dal sotto menu Gestione App puoi gestire la tua installazione WordPress per entrare nel pannello di controllo oppure cancellarla definitivamente.

Le voci MySql e PostgreSql si riferiscono alla gestione dei database. Nel database vengono conservate tutte le informazioni del tuo sito web.

Passiamo ora al menu Sicurezza dove trovi funzionalità molto utili che devi conoscere bene. La prima voce è Backup con cui puoi ripristinare il sito in caso di problemi. Quindi se per qualsiasi motivo noti dei malfunzionamenti grazie ai backup e all’assistenza di SiteGround in poco tempo riuscirai a risolvere il problema.

Gestire Hosting SiteGround

Ora passiamo invece alla Gestione SSL. Il certificato SSL è fondamentale per la sicurezza di un sito. In parole semplici tutti i dati che passano dal sito come i pagamenti o le informazioni sensibili vengono crittografati e rimangono protetti.

Considera che Google apprezza molto i siti con l’SSL quindi è una funzionalità che ti consigliamo assolutamente di attivare. Dal Menu vai su Gestione SSL e scegli il certificato Let’s Encrypt e poi su Ottieni.

Ora per visualizzare il lucchetto a fianco all’URL del tuo sito, devi andare su Forzatura HTTPS e attivare questa funzionalità. Fatto questo, ritorna sul sito e assicurati che sia visibile il protocollo https e il lucchetto.

Clicca questo pulsante se decidi di acquistare un pacchetto SiteGround.

Grazie mille

Nella sezione Velocità trovi le voci Cloudflare e Caching.  Cloudflare è un CDN, una tecnologia che aiuta a migliorare le prestazioni dei siti web mentre nella Caching trovi la funzionalità SuperCacher, attiva per i piani GrowBig o superiori, che ti permette di ottimizzare il sito e renderlo ancora più veloce. Questi aspetti però tienili per il momento da parte in quanto sono funzionalità più avanzate.

Nella sezione WordPress ti consigliamo di andare nel sotto menu Auto-aggiornamento e disabilitare la voce Aggiorna i Plugin. Questo farà in modo che SiteGround aggiorni automaticamente solo il CMS all’ultima versione.

Nel sottomenu Dominio puoi gestire i domini parcheggiati oppure i sottodomini. Ad esempio puoi creare al tuo dominio principale www.mariorossi.it il sottodominio assistenza.mariorossi.it ed usarlo come dominio di terzo livello. Se invece volessi creare email personalizzare accedi alla sezione Email e nei campi Nome account e Password compila i dati.

Gestire Hosting SiteGround

La penultima sezione è Statistiche dove ti vengono mostrate le statistiche di accesso al tuo sito. Questo aspetto però lo approfondiremo meglio successivamente quando ti parleremo di Google Analitycs per WordPress, uno dei migliori strumenti di monitoraggio.

L’ultima sezione chiamata Sviluppatori è utile per chi ha conoscenze approfondite di sviluppo e programmazione, quindi per il momento la lasciamo stare.

Queste sono le funzionalità più importanti che SiteGround mette a disposizione. Se avessi qualsiasi problema l’assistenza via chat sarà sempre pronta a rispondere ai tuoi dubbi e risolvere qualsiasi problema.

Commenti

Per qualsiasi dubbio o domanda, scrivi un commento qui sotto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.