I blog sono degli ottimi strumenti per creare interazione con gli utenti e i commenti ti permetteranno di generare discussione all’interno dei tuoi articoli. I commenti possono essere attivati anche nelle pagine ma di solito si preferisce disattivarli. In questo paragrafo dunque ti faremo vedere come impostare la parte relativa ai commenti per una migliore interazione con gli utenti.  Per entrare nelle impostazioni dei commenti, ti basta andare dal pannello di controllo di WordPress su Impostazioni > Discussione.

Gestire i commenti con WordPress

La prima voce che trovi fa parte delle Impostazioni predefinite per la pubblicazione denominata Tentare di notificare tutti i blog che hanno un link nell’articolo. Ti consigliamo di lasciarla attiva perché cercherà di inviare una notifica all’amministratore del blog che stai linkando all’interno di un tuo articolo.

Stessa cosa puoi fare anche per Permetti le notifiche dei link da altri blog per i nuovi articoli che ti permette invece di ricevere una email quando altri blog inseriscono un link ad un tuo articolo sui loro siti.

Clicca questo pulsante se decidi di acquistare un pacchetto SiteGround.

Grazie mille

La terza voce Permetti l’invio di commenti per i nuovi articoli ti conviene lasciarla attiva perché ti consente di far commentare tutti gli articoli del blog. Questa opzione la puoi trovare anche nei singoli post nel caso in cui decidessi di disattivare i commenti in determinati articoli.

La quarta voce L’autore del commento deve inserire nome e indirizzo email fa parte della sezione Altre impostazioni commenti. Obbliga l’autore ad inserire il suo nome e la sua email per commentare.

Subito sotto abbiamo Gli utenti devono essere registrati e fare il login per poter inviare commenti. Questa funzionalità la puoi tenere disattivata cosi da incentivare i commenti senza costringere nessuno a registrarsi.

Anche la voce Chiudere automaticamente i commenti degli articoli più vecchi di 14 giorni la puoi disattivare. Invece l’impostazione Mostra casella di controllo di attivazione dei cookie dei commenti, che consente di impostare i cookie dell’autore del commento ti consigliamo di lasciarla attiva.

La funzionalità Abilita i commenti nidificati per 5 livelli di profondità permette di far replicare un singolo commento per un tot di volte. Ti consigliamo di lasciarlo cosi o al massimo scegliere 6 o 8 repliche.

Successivamente abbiamo Dividi i commenti in pagine con 50 commenti di primo livello per pagina e con l’ultima pagina visualizzata come predefinita. Questa funzionalità la puoi lasciare disattivata in modo da mostrare tutti i commenti su una singola pagina.

Invece, la voce I commenti dovrebbero essere visualizzati con “meno recente” in cima ad ogni pagina consente di visualizzare in alto i commenti più recenti oppure quelli più vecchi. Di solito si preferisce mostrare i commenti più recenti in alto.

Nella sezione Inviami un’email ogni volta che sono presenti due voci. Ti conviene tenerle attive per ricevere delle notifiche ogni qual volta verrà scritto un commento.

Successivamente trovi la sezione Prima che appaia un commento. In questo caso ti consigliamo di abilitare la voce Il commento deve essere approvato manualmente in modo da approvare il commento prima della sua pubblicazione. Se preferisci puoi disattivare la voce Gli autori di un commento devono avere un commento già approvato in precedenza.

Gestire i commenti con WordPress

Passiamo a vedere i filtri antispam che, anche grazie a plugin particolari che vedremo successivamente, ci serviranno a difenderci dai commenti spam.

Nella sezione Moderazione commenti e presente la voce Mantieni un commento in coda se contiene 2 o più link. Questa funzionalità ti permette di individuare subito una caratteristica dello spam ovvero quella di inserire dei link all’interno degli articoli. Ti conviene impostare questo numero a 1 o al massimo 2.

Nella sezione Blacklist dei commenti puoi creare una lista di “parole volgari” che WordPress riconoscerà e bloccherà automaticamente. Francamente questa funzionalità non la utilizziamo mai perché preferiamo confermare manualmente i singoli commenti dopo averli controllati.

Gestire i commenti con WordPress

In basso hai la possibilità di decidere se mostrare un Avatar, ovvero un’immagine che appare accanto al nome di chi scrive il commento. Ti consigliamo di attivare la voce Mostra avatar e di lasciare tutte le altre opzioni invariate.

Nel caso volessi personalizzare il tuo avatar, per mostrarlo nei commenti, basterà collegarti al sito gravatar.com. Questo servizio, messo a disposizione da WordPress stesso, ti permette di associare alla tua email un’immagine e quando scriverai un commento su un qualsiasi sito fatto con WordPress sarà riconosciuta automaticamente.

Per spiegarti meglio come gestire i commenti facciamo un esempio pratico. All’interno di un articolo, in fondo alla pagina, è presente il modulo per scrivere un commento con i campi Nome, Email, Sito web e il check box per la Privacy.

L’utente dopo aver inviato il suo commento visualizzerà la voce In attesa di moderazione. Per confermare il commento, dal pannello di controllo di WordPress, potrai notare sotto la voce Commenti un numerino che indica un commento in attesa di approvazione. Da questa sezione potrai approvare, cancellare, rispondere oppure segnalare il commento come spam. Segnalare il commento come spam, ti permetterà di inserirlo in una black list e WordPress lo riconoscerà e filtrerà automaticamente in futuro.

Commenti

Per qualsiasi dubbio o domanda, scrivi un commento qui sotto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.