Scrivere Articoli con l’editor Gutenberg

In questo tutorial passiamo a vedere come scrivere gli articoli del nostro blog con il nuovo editor a blocchi Gutenberg. In uno dei primi moduli ti abbiamo spiegato la differenza tra articoli e pagine. Gli articoli sono utili per creare contenuti da condividere, ad esempio, nei canali social ma ti spiegheremo meglio questo aspetto nel tutorial successivo in cui ti consiglieremo alcune tipologie di post che potrai pensare di scrivere per il tuo progetto online.

L’editor Gutenberg è stato introdotto ufficialmente da WordPress con la versione 5. In passato per scrivere articoli veniva usato il Classic editor con funzionalità decisamente diverse rispetto al nuovo editor.

Clicca questo pulsante se decidi di acquistare un pacchetto SiteGround.

Grazie mille

Volendo potresti continuare ad usare il Classic editor, attivandolo dai plugin, ma lo sconsigliamo perché tra qualche mese sarà del tutto dismesso. Detto questo, dal pannello di controllo di WordPress portati su Articoli > Aggiungi articoli.

L’editor Gutenberg è molto simile ad Elementor infatti utilizza i blocchi per l’inserimento di testo, immagini, video, colonne, pulsanti, ecc. e per spiegarti le principali funzionalità pensiamo che il miglior modo sia con un esempio pratico.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

Alla voce Documento, sulla destra, compaiono i box che abbiamo spiegato nei tutorial precedenti, dove ad esempio puoi associare l’articolo ad una categoria, aggiungere i tag, caricare l’immagine in evidenza, ecc.

Al centro dell’articolo invece puoi scrivere il Titolo, noi nell’esempio abbiamo scritto “Piatti afrodisiaci per San Valentino”. Dal simboletto “+” puoi aggiungere un blocco Paragrafo dove all’interno inserire il contenuto.

Selezionandolo puoi notare, sulla destra, alla voce Blocco le impostazioni. Da qui puoi cambiare le dimensioni del font da Normale, Medio e Grande e attivare il Capolettera mentre in Impostazioni colore hai la possibilità di sostituire lo sfondo e il colore del testo.

Nel box Avanzate puoi inserire una classe CSS aggiuntiva ma essendo una funzionalità avanzata per il momento la lasciamo stare. In poche parole tutti i blocchi che comporranno il tuo articolo avranno un menu dedicato che troverai sotto la voce Blocco.

Ora inserisci un secondo blocco cliccando il solito simbolo “+” dove andrai ad inserire un’immagine da scegliere dalla libreria media, caricarla dal tuo computer oppure inserirla da una fonte esterna.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

Dal menu Blocco > Stili puoi sceglierne uno predefinito oppure circolare e alla voce Alt Text, ovvero Testo alternativo, descrivere brevemente cosa rappresenta l’immagine. Questo attributo è molto utile per posizionare l’immagine sui motori di ricerca quindi ti consigliamo di utilizzarlo. Alla voce Dimensione dell’immagine puoi scegliere il formato tra Grande, Medio o Miniatura e subito in basso la possibilità di personalizzare le dimensioni come preferisci.

Posizionandoti con il mouse su un blocco potrai spostarlo in alto oppure in basso. In alto trovi un menu per formattare il blocco. Ad esempio un blocco Paragrafo puoi trasformarlo in Titolo, Citazione, Verso, ecc.

Puoi allineare il contenuto del Paragrafo a sinistra, al centro o a destra e formattarlo usando il Grassetto e/o Corsivo. Per inserire un link, seleziona la porzione di testo che ti interessa e clicca l’icona a forma di catena. In seguito scrivi l’URL.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

L’icona con i tre punti ti permette di duplicare il blocco oppure rimuoverlo, aggiungerne uno prima e dopo, modificarlo come HTML, aggiungerlo per riutilizzarlo o raggrupparlo. Ad esempio ora aggiungi un blocco Titolo e scrivi “Esempio di Paragrafo”. Puoi notare che WordPress rileva automaticamente il titolo impostando un TAG H2 modificabile dalle impostazioni del blocco.

Ricordati che in un articolo il titolo principale è impostato sempre come TAG H1 ed è sconsigliato creare altri titoli con lo stesso TAG. Quindi nel caso in cui aggiungessi altri titoli secondari ricordati di impostarli come H2, H3 o H4. Questo dipenderà dalla gerarchia che vuoi creare all’interno del tuo post.

Proseguiamo con l’inserimento dei blocchi più importanti che puoi pensare di utilizzare per impaginare i tuoi articoli. Clicca su Aggiungi Blocco (+), scegli una Citazione e all’interno incolla un testo di esempio, poi lo sposti prima dell’immagine.

Ancora dal simbolo “+” aggiungi un blocco Titolo in cui scrivere “Conclusioni”, assegnando un TAG HTML H3, dove seguirà un altro blocco, in questo caso, Elenco che rappresenta i classici elenchi puntati molto utili per riepilogare i concetti più importanti di un articolo.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

Andiamo avanti con i blocchi più particolari come ad esempio le colonne. Dalla lista seleziona Elementi di Layout > Colonne scegliendo uno schema a due colonne uguali.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

Nella prima colonna aggiungi (+) un blocco Paragrafo e nella seconda un blocco Immagine.

Scrivere articoli con l'Editor Gutenberg

Andiamo avanti per inserire un blocco Separatore da Elementi di Layout. Nel menu del blocco sulla destra scegli Linea ampia e personalizza il colore. Adesso potresti riordinare i diversi blocchi portandoli nelle posizioni più adeguate.

In questo tutorial ti abbiamo fatto vedere le principali funzionalità dell’editor a blocchi Gutenberg che come hai potuto notare è molto semplice da utilizzare.  Infatti se già hai iniziato ad usare Elementor, usare Gutenberg sarà molto simile.

Nel prossimo paragrafo ti daremo alcuni consigli su come scrivere articoli per il tuo blog e ritorneremo su Gutenberg per farti vedere l’impaginazione vera e propria di un articolo “Raccolta”.

Commenti

Per qualsiasi dubbio o domanda, scrivi un commento qui sotto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.